Archivio Mensile: marzo 2017

Mar 31 2017

STARE CON GESÙ STARE CON PIETRO
p. Giulio Michelini
Ed. Porziuncola

Stare con Gesù stare con Pietro di p. Giulio Michelini“Voglio ringraziarti per il bene che hai voluto farci e per il bene che ci hai fatto.
Prima di tutto, per il tuo mostrarti come sei, naturale, senza “faccia da immaginetta”. Naturale. Senza artifici. Con tutto il bagaglio della tua vita: gli studi, le pubblicazioni, gli amici, i genitori, i giovani frati che tu devi custodire… Tutto, tutto. Grazie per essere “normale”: così papa Francesco al termine degli Esercizi Spirituali a p .Giulio Nicolini.
Il cammino degli esercizi è raccolto nel libro edito da Porziuncola da oggi in libreria.
Pagine utili in questi giorni che ci avvicinano alla Pasqua.
La traccia è il Vangelo di Matteo in un dialogo profondamente umano e quanto mai attuale.
P. Michelini, scrive il Card. Ravasi nella prefazione: “Egli è un po’ come una conchiglia marina che è ripiena e continuamente echeggia il suono/voce dell’oceano della Parola di Dio. Come subito si scoprirà, il palinsesto della sua meditazione è, infatti, segnato dalle parole umane attraverso le quali la Parola divina risuona”.
Certamente un libro da non perdere.

A chi acquista da sabato 1 aprile a sabato 8 un piccolo omaggio dalla libreria.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2886

Mar 31 2017

LA LAVANDA DEI PIEDI
Adriana Destro, Mauro Pesce
EDB

La lavanda dei piedi di Adriana Destro, Mauro PesceUn gesto eversivo che ritroviamo nella liturgia del Giovedì Santo.
Dal rito alla vita perché provochi continuamente le relazioni e lo stile, dalla vita al rito perché rigeneri continuamente la vita. L’attesa è quella di un’umanità nuova.
Nel capitolo 13 del Vangelo di Giovanni gli autori ci conducono per mano alla riscoperta per un verso alla riscoperta di un gesto antico per il quale gli schiavi o le donne lavavano i piedi al padrone di casa e agli ospiti di riguardo, al momento dell’ingresso in casa, per un altro verso mettono in luce l’estrema importanza della figura dello schiavo impersonato da Gesù all’interno del processo d’iniziazione religiosa che Giovanni mette in scena. Il tutto si compie in un’analisi antropologica dell’azione di Gesù intesa come rito di inversione.
Un percorso avvincente per chi, nel gesto del giovedì santo, sarà chiamato a ricomporre la comunità cristiana attorno alla mensa del Signore. A chi presiede questo rito il compito di tradurlo nel segno.

Un dono interessante ai sacerdoti della comunità.
Una provocazione al modo di celebrare del presbitero.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2884

Mar 31 2017

ANNUNCIO E PROFEZIA
La svolta Kerygmatica per una parrocchia d’evangelizzazione
Antonio Ruccia
Editore Universo Teologia Limina

Annuncio e profezia di Antonio RucciaLa riscoperta della dimensione di “popolo di Dio” permette di ritrovare le pagine più belle e intense del Concilio. Un cammino rigenerativo quanto mai doveroso e attuale per le comunità cristiane.
Anche il rinnovamento che attende la Chiesa di Bergamo può essere “solleticato” da questo testo scritto da un presbitero che unisce l’insegnamento alla pratica pastorale, un professore e un parroco.
Il sogno di una svolta possibile nella pastorale che papa Giovanni descriveva nella fortunata parola “aggiornamento” diventa sempre più quel “sogno” che papa Francesco ha consegnato alla Chiesa in Italia al Convegno Ecclesiale di Firenze.
Un’Italia ecclesiale “inquieta e vicina” agli scartati della vita, lieta e col “volto di Mamma”, anche in tempi difficili come i nostri.
Una comunità capace di contagiare un “umanesimo cristiano”.
L’autore indica quattro contenuti rilevanti della svolta di nuova evangelizzazione: conversione, Regno di Dio, Gesù cristo, vita eterna.
Pensarsi come un cantiere “aperto” nel dialogo profondo con l’esortazione apostolica Evangelii gaudium realizza il volto di una comunità della presenza
generativa e propositiva: è il sogno per le nostre parrocchie!

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2881

Mar 28 2017

Promozione Pasqua 2017

Papa Francesco

Lasciarsi accompagnare da papa Francesco per vivere la Pasqua può essere una proposta.

In libreria una ricca possibilità di scelta di testi.

Ogni tre libri del Papa acquistati, quello che costa meno è a 1,00€

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2827

Mar 24 2017

PREPOTENZA IMPOTENZA DEPONENZA
di Mauro Magatti,
Marcianum Press, 2015, pp. 53

Prepotenza impotenza deponenza di Mauro Magatti

Può una categoria grammaticale legata, per di più alle lingue antiche, aiutarci ad interpretare il nostro presente? Sì risponde l’autore in questo libro piccolo di spessore ma assai stimolante nei contenuti. Trascrizione di una conferenza tenuta durante il festival biblico di Vicenza due anni fa, il testo mantiene la tonalità discorsiva offrendosi come una lettura agevole ma ricca di spunti di riflessione non scontati. Il discorso si articola su tre parti, come suggerisce il titolo.

Nella prima l’autore, a partire dalla crisi dilagata dal 2008, si sofferma sul concetto di potenza passato oggi da una dimensione politica ad una tecno-nichilista. La lunga marcia della libertà ha accentuato la consapevolezza del diritto di ciascuno a vivere la propria vita personale, in una costante crescita dei mezzi che la rendono possibile, facendo pensare ad una libertà in continua espansione. Il risultato è stato la produzione della prepotenza che cancella ogni riferimento all’altro da sé. Accanto a questo – e siamo alla seconda parte – si cancella l’impotenza con il risultato di cancellare un’importante dimensione della vita umana. Per risolvere questa contraddizione l’autore nella terza parte propone la figura dell’adulto deponente (contrapposto all’adolescente) e capace di non stravolgere il mondo con la sua azione ma neppure disposto a rinunciare al proprio agire perché sa unire la dimensione di attività e passività della vita.

Una prospettiva interessante con cui confrontarsi in tempo di insofferenza dei limiti e di protratta adolescenza.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2833

Post precedenti «