Lug 16 2018

E si avvicina la ripresa della catechesi…

Con teGesù è con meVenite con meLa vita con GesùGuida al catechismo
Ti aspettiamo con nuovi sussidi e con le proposte dell’Ufficio catechistico diocesano!
Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5067

Lug 16 2018

ERO STRANIERO E MI AVETE ACCOLTO
Anselm Grün
Ed. Messaggero

Ero straniero e mi avete accolto di Anselm Grün Ed. Messaggero

Fino a che punto siamo capaci di resistere alla diversità?

Quanti stranieri può sopportare una società, senza perdere la propria identità? Una società che ha perduto la propria identità non è capace di accogliere stranieri e integrarli nel proprio tessuto vitale.

Nel passato vi sono state integrazioni tra popoli ben riuscite e altre estremamente bellicose.

L’autore esamina il tema dell’essere straniero dapprima partendo dalla storia, e poi studiandolo dal punto di vista della psicologia e della fede.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5047

Lug 16 2018

RIDATECI DON CAMILLO!
Corrado Gnerre
Ed. Mimep-Docete

Ridateci Don Camillo! di Corrado Gnerre Ed. Mimep-Docete

Questo libro ha l’intento di far capire la grandezza di Giovannino Guareschi a 360 gradi. Egli non è stato solo un grande scrittore, ma in un certo qual modo anche un grande “teologo” ed un grande “filosofo”, pur non possedendo titoli accademici né per l’uno né per l’altro.

Un grande “teologo”, perché ci ha preso. è riuscito a “profetizzare” le conseguenze ultime della crisi della Chiesa quando questa era solo agli albori.

Un grande “filosofo”, perché in un tempo di trionfo di relativismo, situazionismo e nichilismo, egli parla del buon senso contadino, quello robustamente realista che riesce a fare anche del “comunistissimo” Peppone… un uomo della Tradizione.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5043

Lug 16 2018

CIBO E BEVANDA DI SALVEZZA
Micaela Monetti
Ed. Paoline

Cibo e bevanda di salvezza di Micaela Monetti Ed. Paoline

Andiamo alla messa ogni domenica o ogni giorno; siamo presenti, compiamo segni e pronunciamo parole. Ci siamo mai chiesti il significato di quello che compiamo?

È quello che ci propone l’autrice di questo sussidio, di piacevole lettura e nello stesso tempo ben documentato, con riferimento ai testi normativi dell’Ordinamento Generale del Messale Romano.

La prospettiva è catechetica: attraverso una serie di schede si ripercorre i vari momenti della celebrazione eucaristica, rispondendo alle esigenze di chi vuole celebrare l’eucaristia con sempre maggiore consapevolezza e partecipazione.

Uno strumento prezioso per chi è chiamato, nella catechesi o nell’animazione liturgica, ad aiutare altri a compiere lo stesso cammino.

Lo sviluppo segue la celebrazione eucaristica nei suoi diversi tempi e riti e offre suggerimenti o interrogativi utili al gruppo liturgico che vuole svolgere il suo servizio ecclesiale nel migliore dei modi.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5040

Lug 16 2018

LE PAROLE DELLA LITURGIA
Emmanuela Viviano
Ed. Paoline

Le parole della liturgia di Emmanuela Viviano Ed. Paoline

Il testo – come illustrano bene titolo e sottotitolo – prende in considerazione nomi di realtà e di oggetti in uso in ambito liturgico, rispetto ai quali sono fornite informazioni importanti quali l’etimologia, il significato e l’uso, per favorire la comprensione dell’elemento in questione.

Le parole esaminate non sono riportate in ordine alfabetico, ma unificate attorno a elementi significativi e centrali, quali: Parola di Dio, Chiesa, vesti sacre, vasi sacri e oggetti per il culto liturgico, biancheria e accessori dell’altare, vesti liturgiche e insegne, libri liturgici, Rito di Benedizione degli oli, ecc.

Il principio che dà ragione di questo sussidio è l’importanza di comprendere la lingua parlata in ambiente liturgico per sentirci pienamente a nostro agio nelle varie celebrazioni, consapevoli che il sapere umano oggi diventa sempre più ampio: perché non acquisire anche queste, pur semplici, competenze della nostra fede?

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5037

Post precedenti «

» Post successivi