Archivio Tag: Ancora Editore

Feb 05 2019

TREMILA ANNI E NON SENTIRLI
Silvana Carcano
Ed. Ancora

Tremila anni e non sentirli di Silvana Carcano Ed. AncoraHanno ancora senso i Dieci Comandamenti nella società attuale? Per rispondere a questa domanda, l’autrice incontra dieci persone – molto diverse per formazione, professione, interessi – e dalle loro conversazioni su ogni singolo precetto emergono dieci originali significati del decalogo. Ed ecco la sorpresa: i Comandamenti, vecchi di tremila anni, sono ancora giovanissimi e attuali, addirittura necessari e urgenti. Sono “leggi naturali” a cui si rifanno le persone in maniera ovvia, e che travolgono la logica del mondo grazie alla loro apparente semplicità e chiarezza. Aiutano chi è disorientato, diventano riferimenti per un nuovo umanesimo. Tutti gli interpreti, indipendentemente dal loro credo, provano gusto ad andare oltre il significato scontato di ciascun precetto, e indicano nei dieci comandi, da riscoprire nella loro forza, una bussola ancora oggi necessaria. Conversazioni con: Abdullah Tchina, Giampiero Massolo, Maurizio Colasanti, Nando dalla Chiesa, Mario Furlan, Paolo Gulisano, Paolo Ricci, Susanna Parigi, Samuele Pinna, Enzo Favoino. Postfazione di Elena Lea Bartolini De Angeli.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5801

Set 13 2018

CHI MI HA TOCCATO?
Paolo Zago
Ed. Ancora

Chi mi ha toccato? di Paolo Zago Ed. Ancora

Un’intensa esperienza spirituale sui luoghi di Galilea. Don Paolo Zago ci conduce, tappa dopo tappa, nella regione che Gesù percorse con i suoi discepoli.

Seguendo gli incontri e i dialoghi narrati nel Vangelo, prende vita un itinerario che interroga la dimensione, esistenziale e psicologica, di uomini e donne di oggi con il messaggio, attualissimo e sorprendente, della fede.

Si può leggere “Chi mi ha toccato?” come contributo (pre o post) a un pellegrinaggio in Terra Santa, oppure come testo di meditazione, per fare esperienza di Gesù vivo, per essere «toccati» da lui, oggi come allora.

Il Vangelo ci tocca sempre, ma nei luoghi dove visse Gesù diventa più facile rileggerlo nella sua interezza, assumerlo come un’esperienza di grazia, che ci raggiunge tutti, dentro la nostra vita quotidiana.

Noi andiamo in Terra Santa non perché essa sia, in se stessa, un luogo «sacro»: non esistono, nella nostra fede, luoghi del genere, perché «i veri adoratori adoreranno il Padre in Spirito e verità». Ci andiamo, più semplicemente e profondamente, per incontrare Gesù vivo, lì dove un tempo ha camminato e vissuto.

Per ascoltare sul posto la Parola, superando ogni distanza geografica. Per lasciarci toccare da Lui. In questo modo la terra che calpestiamo tutti i giorni diventa santa, perché è la terra del Vangelo, la terra di un Dio che assedia i nostri sensi addormentati, fino a sedurci.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5415

Lug 16 2018

I GESTI PROFETICI DI PAOLO VI
Ettore Malnati
Ed. Ancora

I gesti profetici di Paolo VI di Ettore Malnati Ed. Ancora

Sono molti i “primati”, forse poco noti, del pontificato di Paolo VI, con iniziative che anticipano e prefigurano quelle compiute dai suoi successori: il primo Papa a recarsi pellegrino nella Terra di Gesù; il primo a parlare dal podio delle Nazioni Unite e del Consiglio ecumenico delle Chiese; il primo a lasciare il Vaticano per visitare i poveri del mondo.

Fu il Papa di gesti singolari e innovativi, come la rinuncia alla tiara per sensibilizzare Chiesa e mondo nei confronti dei Paesi poveri; la ritrattazione delle millenarie scomuniche tra la Chiesa cattolica e quella ortodossa, siglata dagli storici abbracci con il patriarca Atenagora; le celebrazioni della notte di Natale tra gli operai dell’Italsider di Taranto e gli alluvionati di Firenze.

In questo saggio dal taglio divulgativo l’autore ripercorre i più significativi gesti profetici con cui Paolo VI cercò di mostrare il nuovo volto della Chiesa disegnato dal Concilio Vaticano II.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5021

Ott 02 2017

E LA FARFALLA VOLÒ
52 storie sorprendenti
Mario Delpini
ed. Ancora

E la farfalla volò 52 storie sorprendenti di Mario Delpini

Ecco un libro che si legge volentieri. Con don Mario Delpini si va sul sicuro. La sua è un’intelligenza che non disdegna di coniugarsi col linguaggio dei semplici; direbbe il Vangelo: dei puri di cuore.

Ci pare di vedere don Mario: ritto in tutta la sua imponente statura, davanti all’ambone posto nel recinto sacro di una chiesa, o riparato in un angolo più discreto della piazza, mentre con le sue storie ammalia folle variopinte di adulti e bambini.

La pubblicazione di queste pagine è per noi un giusto riconoscimento a un maestro; la loro lettura sarà certamente utile per chiunque in qualsiasi modo ha a cuore il linguaggio semplice del Vangelo di Gesù (dalla Presentazione)

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=3335

Giu 18 2015

Laudato si’: la forza della speranza

copertina-enciclica-laudato-papa-francesco-150x246“Ci uniamo per farci carico di questa casa che ci è stata affidata, sapendo che ciò che di buono vi è in essa verrà assunto nella festa del cielo. Insieme a tutte le creature, camminiamo su questa terra cercando Dio”.
Queste le parole del Santo Padre sulla retrocopertina della nuova lettera enciclica LAUDATO SI’ (Papa Francesco; San Paolo; 5,90€ edizione rilegata, 2,50€ edizione economica), un’enciclica sulla cura della casa comune. Sfogliando la guida alla lettura a cura di Carlo Petrini, presidente di Slow Food, si intuisce come le premesse dell’opera siano amare: essa denota una consapevolezza disillusa della situazione del pianeta Terra, devastato dall’inquinamento, dai mutamenti climatici, dalla progressiva scomparsa della biodiversità e dalla degradazione sociale. E’ una cruda verità, ma Papa Francesco richiama più volte l’attenzione sul “coltivare e custodire” (Genesi; 2,15): un impegno che riguarda tutti, nessuno escluso. Allo stesso tempo, l’enciclica è un’accorata esortazione (per il mondo cristiano e non) a riflettere sul problema ecologico e sulla povertà umana, ma è anche una parola di speranza per i più umili, da cui tutti dovremmo trarre esempio per prenderci cura con devozione della nostra casa. Preservarla è, oltre che un dovere, nel nostro interesse: non significa solo sopravvivenza, ma anche serenità, pienezza di spirito, gioia. E’ proprio la gioia, una caratteristica tipica di Papa Francesco, a far da sfondo a questo testo altamente rivoluzionario e imperdibile.
La vendita è consentita a partire dalle 12.00 in data odierna, anche nelle altre edizioni (Edizioni Dehoniane Bologna, Libreria Editrice Vaticana, Paoline Edizioni, Elledici, Shalom e Ancora).

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2623

Post precedenti «