Archivio Tag: Luciano Canfora

Ott 27 2014

Mazzi non molla…

Ecco i libri più venduti in Buonastampa la scorsa settimana. Per gli adulti don Mazzi al primo posto, tallonato dalle persone sensibili di Sellin; tra i bambini svetta il bel libro di John Green.
 
Adulti
download
1 Antonio Mazzi Non mollare Mondadori € 17,00
2 Rolf Sellin Le persone sensibili sanno dire no Urra € 13,00
3 Pablo d’Ors Biografia del silenzio Vita&Pensiero € 12,00
4 Raniero Cantalamessa Amare la Chiesa Ancora € 12,50
5 Luciano Canfora Il presente come storia Rizzoli € 18,00
6 Erri De Luca La musica provata Feltrinelli € 9,00
7 Massimo Montanari I racconti della tavola Laterza € 18,00
8 Sylvie Forestier Chagall. Viaggio nella Bibbia Jaca Book € 70,00
 
 
 
 
 
 
 
 
Bambini e ragazzi
download
1 John Green Colpa delle stelle Rizzoli € 16,00
2 A.Peiretti-B. Ferrero L’Eucarestia raccontata ai bambini Elledici € 5,00
3 Roddy Doyle All’inseguimento del cane nero Guanda € 12,00
4 Andy Mulligan Trash Rizzoli € 16,00
5 Chris Columbus& Ned Vizzini La casa dei segreti- La battaglia delle bestie Rizzoli € 15,00
6 AAVV Guinness world records 2015 Mondadori € 19,90
7 Gabrielle Vincent Ernest e Celestine Gallucci € 14,50
 

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2203

Ago 22 2014

Sì, gli antichi ci riguardano

canfora
L.Canfora,”Gli antichi ci riguardano”,Il Mulino
G.Colli,”La nascita della filosofia”,Adelphi
 
Raffronto (con un salto temporale di qualche decennio, ma in un abbraccio analogico ricco di suggerimenti) un recente libro di L. Canfora e un ormai classico testo di G. Colli, poiché riescono a mettere in discussione quei “porti solidi” delle certezze acquisite intorno al nostro tempo presente.
Il primo ci invita a volgere uno sguardo agli antichi non per trovare risposte sicure, ma proprio perché essi ” non hanno scelto alcuna via consolatoria”. È solo continuando ad interrogarli che possiamo infatti avvicinarci al loro “universo drammatico” per cogliere il divenire dei molteplici tentativi di “avviare a soluzioni senza peraltro mai raggiungerli”. Nella pluralità delle opinioni che si sono scontrate su temi sempre attuali possiamo oggi trovare non la risposta definitiva alle nostre domande, ma il vero senso del domandare, la forza viva della ricerca in azione.
Canfora ci invita a “scartare le soluzioni facili e le facili consolazioni” perché i valori del mondo antico possono entrare in conflitto tra loro, ma “lo scontro tra differenti visioni porta sempre ad una crescita”. La sfida del presente è quindi quella che si fa carico di uno sguardo che si svuota di sicurezze per fare proprie ed accogliere le pluralità, la complessità delle possibili alternative.
Uno sguardo che cerca ancora più indietro la mobilità originaria del pensiero, in uno spazio ancora libero dal vincolo dei significanti della scrittura lo troviamo nel testo di Colli che nell’età dei sapienti, che precede quella dei filosofi, coglie una “vitalità”, un fermento di possibilità che va via via affievolendosi nel passaggio dalla “Sophia” alla” Philosophia, dal sapere originario all’amore per la sapienza.
La sfera emozionale che accompagna le domande degli antichi, lo stupore in cui sfuma ancora lo svelamento del senso ci possono insegnare oggi a ritrovare uno spazio per ritornare ad essere “quei soggetti pensanti”, auspicati da Canfora, “che devono prendere il posto dei cittadini sudditi” per rimpossessarsi della capacità “di un’interpretazione propria dei fatti”,in una continua e mai appagata mobilità dell’interrogare.
MLB
 

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=1843