Archivio Tag: Messaggero Edizioni

Feb 05 2019

UN NUOVO MODO DI PENSARE: DIVENTARE UNO
Anselm Grun – Leonardo Boff
Ed. Messaggero

Un nuovo modo di pensare: diventare uno di Anselm Grun e Leonardo Boff Ed. MessaggeroMolte persone oggi sono alla ricerca di una spiritualità libera da dogmi di fede e capace di condurre, in qualche modo, all’esperienza di Dio. Desiderano sperimentare un senso nel loro vivere quotidiano.

In questo libro due teologi si confrontano e indicano una via percorribile: è possibile fare esperienza di Dio riconoscendolo nell’altro e nel creato perché in ogni singolo essere umano che si incontra e nel cosmo intero risplende qualcosa del mistero di Dio.

Entrambi gli autori, quasi all’unisono, rivelano che tutto ciò è un immenso dono che diventa anche un’enorme responsabilità affidata alle donne e agli uomini di questo mondo.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5792

Lug 16 2018

ERO STRANIERO E MI AVETE ACCOLTO
Anselm Grün
Ed. Messaggero

Ero straniero e mi avete accolto di Anselm Grün Ed. Messaggero

Fino a che punto siamo capaci di resistere alla diversità?

Quanti stranieri può sopportare una società, senza perdere la propria identità? Una società che ha perduto la propria identità non è capace di accogliere stranieri e integrarli nel proprio tessuto vitale.

Nel passato vi sono state integrazioni tra popoli ben riuscite e altre estremamente bellicose.

L’autore esamina il tema dell’essere straniero dapprima partendo dalla storia, e poi studiandolo dal punto di vista della psicologia e della fede.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=5047

Apr 11 2018

MIA CHIESA AMATA E INFEDELE
Ermes Ronchi
Ed. Messaggero

Mia chiesa amata e infedele di Ermes Ronchi Ed. MessaggeroIl coraggio di sognare è la virtù degli inizi, che ci è diventata gioiosamente familiare da quando Francesco, al balcone di San Pietro, il 13 marzo 2013, si inchinò davanti alla folla e ne chiese la benedizione: non si era mai visto questo capovolgimento di ruoli.

Da lì ha iniziato a soffiare sulla comunità credente un’aria di primavera. Dal nome scelto e dal primo gesto è cominciata la riforma della Chiesa, un sogno cui tutti possiamo partecipare, seguendo i sentieri tracciati da alcune parole chiave, innovative, seminate nei testi di Francesco: creatività, originalità, pazienza e tenerezza.

Partendo da queste quattro parole Ermes Ronchi, con la profondità e il linguaggio evocativo che lo caratterizzano, racconta la visione del cristianesimo di papa Francesco facendo capire come, nel fazzoletto di terra che abita, ognuno di noi può essere il racconto della combattiva tenerezza di Dio.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=4045