Archivio Tag: Piemme Edizioni

Mar 23 2018

IL VANGELO GUANCIA A GUANCIA
Paola Bergamini
Ed. Piemme

Il vangelo guancia a guancia di Paola Bergamini Ed. PiemmeCon la commovente prefazione di papa Francesco – che riporta inediti e toccanti ricordi di infanzia – si racconta in questo libro l’avventura umana, spirituale e pastorale di padre Stefano Pernet, prete dei poveri, appartenente all’ordine religioso degli Agostiniani dell’Assunzione e fondatore della congregazione delle Piccole Suore dell’Assunzione.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=3955

Gen 17 2018

GENERAZIONE H
Maria Rita Parsi
Ed. Piemme

Generazione H di Maria Rita Parsi ed. Piemme Senza, non riescono a stare.
Vivono immersi nello schermo dello smartphone, o in quello del pc, perennemente connessi tra loro e con il mondo, ma spesso sconnessi dalla realtà.

Sono le nuove generazioni, dai Millenials in poi, “nativi digitali” e cittadini virtuali del mondo intero. A tavola, a scuola, al cinema, al bar, non se ne separano mai, e il timore più grande è non avere campo o credito.

La psicologa Maria Rita Parsi indaga sulla “Generazione H”, la generazione di ragazzi esposti sin dalla più tenera età alla seduzione del web. La facilità di accesso, le soluzioni immediate a ogni problema, da quelli scolastici a quelli esistenziali, la semplificazione delle relazioni fanno di internet il mondo parallelo perfetto, al cui confronto quello reale appare faticoso e deludente.

Per questo gli adolescenti ci passano tanto tempo, come qualunque genitore sa bene. E pur senza arrivare agli estremi della sindrome di Hikikomori, la H del titolo – quel fenomeno nato in Giappone che riguarda ragazzi che si chiudono nella loro stanza e vivono solo in rete, senza lavorare, né studiare, completamente staccati dai genitori, dagli amici, dalla realtà -, la pervasività del virtuale nella vita dei giovani pone qualche dilemma su come relazionarsi con questi alieni. E vigilare affinché i limiti non vengano superati.

Le storie di ragazzi che hanno rischiato di perdersi nel mondo virtuale mostrano i pericoli dell’uso incontrollato del web, ma dimostrano anche che affrontarli senza demonizzarlo è possibile, e indispensabile. Con il contributo di genitori, insegnanti ed educatori, per proteggere il capitale più grande di ogni società: il benessere psicofisico dei giovani.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=3626

Lug 11 2017

MARIO DELPINI
La vita, le idee e le parole del nuovo arcivescovo di Milano
Paolo Rodari
ed. Piemme

Mario Delpini La vita, le idee e le parole del nuovo arcivescovo di Milano di Paolo Rodari

Da vescovo ausiliare ad arcivescovo di Milano. Chi è Mario Delpini? Papa Francesco lo ha scelto per essere il pastore della diocesi che fu di sant’Ambrogio dopo i cardinali Martini, Tettamanzi e Scola. Classe 1951, uomo dal temperamento mite, ottimo rapporto con i fedeli, vicino ai sacerdoti, è stato segretario della Conferenza Episcopale Lombarda. Vicario generale episcopale per la formazione permanente del clero e responsabile dell’Istituto diocesano che si occupa dei presbiteri, Delpini è diventato celebre a Milano per una raccolta di bozzetti di vita parrocchiale “disegnati” con fine ironia.

Con stile affettuoso e lucidissimo ha raccontato un mondo che ben conosce, quello che gravita attorno al campanile parrocchiale, alla canonica, all’oratorio con tutti i suoi attori e comprimari, un mondo ricco di un’umanità variegata, a tratti ferita, bisognosa di attenzione e di cure.

Il vaticanista Paolo Rodari ricostruisce il percorso umano e spirituale di quello che si preannuncia un “grande vescovo”: affettuoso, informale, che non dimentica gli amici e i collaboratori che gli sono stati vicini. Lanciando uno sguardo sul futuro, il nuovo pastore di Milano pone i capisaldi della missione che lo attende: le sue idee sull’accoglienza agli immigrati, sul rapporto con le altre religioni e le altre confessioni cristiane, sulle prospettive della civiltà italiana e della Chiesa dei prossimi anni.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=3211

Lug 10 2017

DRAGON BOY
Guido Sgardoli
ed. Piemme (Collana Il battello a vapore)

Dragon boy di Guido Sgardoli

Max Stanghelli non è stato favorito dalla vita: deve portare l’apparecchio acustico, ha una gamba leggermente più corta e deve quindi camminare con una stampella, da poco tempo deve pure usare un sofisticatissimo apparecchio per i denti, ha un lieve problema alla colonna vertebrale…

Il passaggio alla prima media è stato fatale per lui: è diventato vittima di un gruppo di bulli che non gli risparmiano prepotenze (continui sequestri di merendine), scherzi feroci (indirizzi sbagliati quando si deve andare a casa di compagni che organizzano feste), soprannomi cattivi (andy, diminutivo non di Andrea ma di handicappato). Due fatti eccezionali cambiano la sua vita: la corrispondenza on-line con Deborah, una ragazza molto carina; la scoperta di un fumetto che lo fa sognare e che ha come protagonista uno strano supereroe: Dragon boy.

In particolare questo fumetto, le cui vignette sono riportate lungo il corso del racconto, riscuote sempre più il suo interesse perché Dragon boy gli assomiglia un po’ e vive avventure molto simili ai fatti che gli accadono a scuola. Max comincia ad indagare per scoprire chi è il misterioso autore dei fumetti ma con scarso successo, mentre la professoressa di musica lo coinvolge suo malgrado nel suo spettacolo di fine anno: Il mago di Oz. Proprio lo spettacolo permetterà a Max di scoprire chi ha creato il fumetto e tante altre cose che non si aspetta…

Un libro semplice e ben scritto, con soluzioni grafiche particolari che rendono meno faticosa la lettura e fanno venire voglia di vedere come vanno a finire le avventure di Max.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=3204

Giu 29 2015

Classifica della settimana

566-4316-9_c2b6ca9b7f09556abb37c14bf4b4d2c5Questa settimana assistiamo ad alcune modifiche all’interno della classifica. Se ai primi due posti dominano ancora gli scritti del Papa, il bronzo è per Vittorio Feltri. Torna Massimo Recalcati al quinto posto, mentre compaiono in classifica alcuni titoli religiosi e di approfondimento su temi d’attualità.

1) Papa Francesco, LAUDATO SI’ (Libreria Editrice Vaticana, 4€)
2) Papa Francesco, IL VANGELO DI MARIA: PER UN GIUBILEO DI MISERICORDIA (Piemme, 14,90€)
3) Vittorio Feltri, NON ABBIAMO ABBASTANZA PAURA: NOI E L’ISLAM (Mondadori, 17€)
4) Alberto Melloni, AMORE SENZA FINE, AMORE SENZA FINI (il Mulino, 12€)
5) Massimo Recalcati, LE MANI DELLA MADRE (Feltrinelli, 16€)
6) Aristide Fumagalli, LA QUESTIONE GENDER: UNA SFIDA ANTROPOLOGICA (Queriniana, 9€)
7) Zygmunt Bauman, Ezio Mauro, BABEL (Laterza, 16€)
8) Gianfranco Ravasi, LA GRAMMATICA DEL PERDONO (EDB, 6€)
9) Walter card. Kasper, LA SFIDA DELLA MISERICORDIA (Qiqajon, 10€)
10) Testimonianze, AMARE E’ TUTTO (Città Nuova, 10€)

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2659

Post precedenti «