Archivio Tag: San Paolo Edizioni

Giu 11 2018

L’ALBA SARÀ GRANDIOSA
Anne-Laure Bondoux
Ed. San Paolo

L'alba sarà grandiosa di Anne-Laure Bondoux Ed. San Paolo

Nine ha sedici anni e questa sera non andrà alla festa del liceo. Titania, sua madre, ha deciso diversamente. Dopo aver prelevato la figlia all’uscita di scuola, si dirige verso una destinazione sconosciuta, una capanna isolata sulla riva di un lago.

È tempo che Nine venga a conoscenza di un passato accuratamente nascosto.Chi sono Octo, Orion e Rose-Aimée?

Chi vive in quella misteriosa capanna?

A chi appartiene la bici rossa che sta sotto la scala?

In una lunga notte di rivelazioni Nine scopre l’incredibile storia della sua famiglia.
Una notte passata in bianco.
Una veglia lunga trent’anni.
Il momento della vita in cui niente è più come prima.

Dall’autrice Premio Andersen per Le lacrime dell’assassino, una storia forte e coinvolgente.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=4483

Giu 08 2018

UNA CAROVANA SOLIDALE
Erio Castellucci
Ed. San Paolo

Una carovana solidale di Erio Castellucci Ed. San Paolo

L’immagine della carovana, che la creatività di Papa Bergoglio aggiunge alle altre sue metafore ecclesiologiche, si trova nella II sezione del capitolo II di Evangelii gaudium, a cui è dedicato questo volume.

Qui Papa Francesco passa in rassegna le famose «tentazioni degli operatori pastorali»: individualismo, crisi di identità e calo di fervore; complesso di inferiorità; relativismo pratico; accidia pastorale; mummificazione e tristezza dolciastra; pessimismo sterile; fede senza carne né ossa; fuga dall’incontro con l’altro; mondanità spirituale; gnosticismo e neopelagianesimo; invidie, gelosie e ricerca di potere.

La risposta a queste tentazioni, che fanno ammalare le comunità cristiane, per il Papa è la fraternità. Come ben documenta Mons. Castellucci, proprio alla luce di questa istanza fraterna papa Francesco rilegge la realtà stessa della comunità, mostrandone i tratti fondamentali in un cuore mistico e contemplativo, nello stile evangelico, nelle strutture a servizio del popolo di Dio.

Formata da queste tre vetture, la “carovana solidale” altro non è se non quella “Chiesa in uscita” che il Papa ha lanciato come programma del suo pontificato.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=4462

Giu 08 2018

VI È STATO DETTO MA IO VI DICO
Cettina Militello
Ed. San Paolo

Vi è stato detto ma io vi dico di Cettina Militello Ed. San Paolo

«Vi è stato detto ma io vi dico». Una rilettura dei dieci Comandamenti: I dieci comandamenti restano decisamente di moda, “anche per chi non crede”. Letteratura e cinema, pubblicistica e saggistica, etica filosofica e teologia morale, in tempi e modi diversi hanno tematizzato e continuano a tematizzare il decalogo nell’insieme o nei singoli comandamenti.

Ma, che senso hanno per gli uomini e le donne del nostro tempo le “dieci parole”?

A fondarle è davvero l’Alterità trascendente di Dio o il reciproco consenso?

Qual è il confine tra il “comandamento” e la cosiddetta “legge naturale”?

Inoltre, i dieci comandamenti sono davvero nostri, “cristiani”? A tutte queste e ad altre domande vuole rispondere questo libro di Cettina Militello, una delle prime teologhe italiane affermata anche a livello internazionale.

Nella prospettiva del “ri-dire” la fede oggi e nello sfondo del «vi è stato detto, ma io vi dico» (Mt 5,21-22), l’intento del volume è quello di rileggere i comandamenti come spartito d’incontro, di dialogo, di “alleanza”; come manifesto del farsi prossimo di Dio Padre Figlio Spirito all’umanità creata a sua immagine e somiglianza.

Insomma, dalle dieci parole all’unica parola, all’unico codice fondativo che è l’amore.

E questa è la novità cristiana.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=4466

Giu 07 2018

UN POPOLO IN CAMMINO VERSO DIO
Dario Vitali
Ed. San Paolo

Un popolo in cammino verso Dio di Dario Vitali Ed. San Paolo

Nel discorso tenuto in occasione del 50° anniversario dell’istituzione del Sinodo dei Vescovi (17.10.2015), papa Francesco afferma che «proprio il cammino della sinodalità è il cammino che Dio si aspetta dalla Chiesa del terzo millennio ».

Come ben dimostra il presente volume, che ci propone una lettura dell’Evangelii gaudium in chiave sinodale, il Papa in questo discorso ha esplicitato e sistematizzato i semi di sinodalità contenuti in tale Esortazione, chiarendo sia i soggetti di una Chiesa tutta sinodale che le tappe del processo sinodale.

Dopo secoli di Chiesa piramidale il tempo, dunque, sembrerebbe propizio per una Chiesa sinodale, a patto che non si tratti soltanto di una moda passeggera. Un simile pericolo, ci avverte l’autore, può essere evitato ricorrendo a un principio ben preciso: l’ascolto.

Citando ancora papa Francesco, infatti, «una Chiesa sinodale è una Chiesa dell’ascolto…Popolo fedele, Collegio dei Vescovi, Vescovo di Roma: l’uno in ascolto degli altri; e tutti in ascolto dello Spirito Santo, lo “Spirito della Verità”, per conoscere ciò che egli dice alle Chiese».

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=4457

Giu 05 2018

IL VOLTO DI UNA CHIESA POVERA
Corrado Lorefice
Ed. San Paolo

Il volto di una chiesa povera di Corrado Lorefice Ed. San Paolo

Fin dall’inizio del suo ministero petrino, come si può evincere da numerosi discorsi e omelie e, soprattutto, dall’Evangelii gaudium, papa Francesco ha chiesto, con efficacia di segni e di parola, di essere aiutato a dare volto ad una Chiesa povera, dei poveri e per i poveri.

Tale richiesta non nasce da una mera sensibilità personale, fluisce chiaramente dall’humus conciliare, da quel lucido capoverso di Lumen gentium 8,3: «Come Cristo ha compiuto la redenzione attraverso la povertà e le persecuzioni, così pure la Chiesa è chiamata a prendere la stessa via per comunicare agli uomini i frutti della salvezza».

Come ben dimostra questo volume, l’attuale vescovo di Roma ha assimilato il contenuto più profondo di questo testo, ne ha fatto sua tutta la carica teologica ed ecclesiologica che esso contiene, lo “spirito” che lo anima.

Ha disseppellito questa prospettiva conciliare, chiedendo di immetterla nella pastorale ordinaria delle comunità cristiane.

Aspirare ad una Chiesa povera e dei poveri non significa altro che tornare al Vangelo, allo stile di Gesù, al suo modo di essere e di relazionarsi con i “piccoli della terra”.

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=4433

Post precedenti «