Archivio Tag: War in colour

Set 29 2014

Bartolomeo Colleoni raccontato da Cristini e Radaelli

colleoni
Dopo il successo de “Le mura di Bergamo e la guarnigione veneta fra ‘500 e ‘600”, ecco il nuovo volume della collana “War in colour” (Soldiership) “Bartolomeo Colleoni e le compagnie di ventura nel XV secolo” di Luca Stefano Cristini e Matteo Radarelli, libro in cui vengono raccontate la vita e le imprese del capitano di ventura bergamasco. Bartolomeo Colleoni (1395-1475) iniziò la sua carriera militare, come scudiero, all’età di 15 anni presso Filippo Arcelli, signore di Piacenza. Nel 1424 era, al servizio del condottiero Jacopo Caldora, al comando di una squadra di 20 cavalli. Con il Caldora entrò nella corte di Giovanna II di Napoli; partecipò alla battaglia dell’Aquila, 1424, contro Braccio da Montone, che venne sconfitto e ucciso. Si distinse nell’assedio di Bologna, 1425, sotto le insegne del Caldora, per il Papa. La guerra cominciò a dare i suoi frutti, il suo nome si diffuse e la sua fama crebbe tanto da essere notato da Venezia. Iniziò così un lungo rapporto che, tra alti e bassi, segnò la sua vita e gli diede quella fama di condottiero tanto ricercata, oltre alla ricchezza. Fu un rapporto di odio/amore, che vide sempre nel Colleoni un forte legame con la Serenissima, culminato in grandi onori, ricchezze e nel monumento equestre in campo san Pietro e Paolo. Insomma, questo nuovo volume è un’ottima occasione per conoscere meglio la storia del grande bergamasco.
 

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+

Permalink link a questo articolo: http://www.buonastampa.it/wordpress/?p=2056